HomeCorsi di Formazione

Quali sono i compiti del RSPP

Quali sono i compiti del RSPP
Like Tweet Pin it Share Share Email

Il RSPP – Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione dei lavoratori, è una figura di raccordo tra datore di lavoro e dipendenti che si occupa della materia  ‘sicurezza sul lavoro’. Tale figura è stata introdotta in Italia dal D.Lgs. 19 settembre 1994 n. 626, emanato in recepimento di diverse direttive europee riguardanti il miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori durante le ore di lavoro.

L’attività principale del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, il cui ruolo è descritto in ogni suo aspetto nel decreto legislativo n.81 del 9 aprile 2008 – Testo Unico sulla sicurezza, è quella di collaborare alla gestione della prevenzione aziendale in materia di sicurezza sul lavoro attraverso una attenta e scrupolosa valutazione dei fattori di rischio e l’adozione di opportune misure volte a tutelare la salute dei lavoratori.

Secondo la normativa, il RSPP deve essere nominato dal datore di lavoro, e può essere una figura interna con esperienza, oppure un professionista esterno all’azienda, che collabora alla pianificazione e alla stesura di un piano di sicurezza realizzato dalla raccolta delle istanze dei lavoratori e quelle del datore di lavoro. Fra i compiti del RSPP anche l’adozione di un programma di formazione e informazione rivolto a tutti i dipendenti.

Sicurezza sul lavoro – RSPP e definizioni dei ruoli

In seguito alla elaborazione del piano di sicurezza, risultato del suo lavoro, il RSPP viene coinvolto dalla redazione del “Documento di valutazione dei rischi”, elaborato in collaborazione con il datore di lavoro, il medico competente ed il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. Il documento si pone come obiettivo la descrizione dei rischi e delle contromisure volte ad assicurare la salute e la sicurezza dei lavoratori sul luogo di lavoro.

Il RSPP, il medico competente ed il RLS sono figure coinvolte dal conseguimento degli obiettivi prefissati dal sistema di gestione della sicurezza aziendale e concorrono lavorando, in sinergia, alla definizione di nuovi piani, programmi e procedure nell’ottica dello stato ottimale dei livelli di salute e di sicurezza sul lavoro.

Cosa si intende per sicurezza sul lavoro?

Con questa definizione vogliamo riferirci a tutto quell’insieme di misure preventive da adottare per rendere salubri e sicuri gli ambienti di lavoro, al fine di evitare o almeno ridurre al minimo la possibile esposizione dei lavoratori ai rischi connessi l’attività lavorativa, andando a ridurre o a eliminare il rischio di infortuni e/o di incidenti e il rischio di contrarre una malattia a causa del genere di professione che si svolge.

Sicurezza sul lavoro si riferisce a tutte quelle misure preventive da adottare per rendere sicuri gli ambienti di lavoro, al fine di evitare o i rischi connessi all’attività dei lavoratori.

Rendere sicuro un luogo di lavoro significa dotarlo degli accorgimenti necessari, degli strumenti opportuni e delle misure preventive volte ad assicurare un buon livello di protezione contro le eventualità di eventi rischiosi che possano mettere a repentaglio la salute di chi svolge un determinato tipo di lavoro.

Nella fattispecie, le misure di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori si pongono l’obiettivo di migliorare le condizioni di lavoro, di ridurre al minimo i possibili infortuni che possono capitare ai lavoratori, ai collaboratori esterni, e a tutti coloro che si trovino, anche incidentalmente, nei luoghi di lavoro. Devono essere assolutamente adottate le misure igieniche necessarie alla tutela della salute mirate alla salvaguardia della salute del lavoratore da possibili danni alla salute (infortuni e/o altre malattie).

Requisiti per diventare un RSPP

Per diventare Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione e per lavorare rivestendo questo ruolo, è indispensabile essere in possesso di alcuni requisiti: un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore ed un attestato di frequenza a corsi di formazione specialistici che vertono sulla prevenzione dei rischi, sulla gestione delle attività tecnico amministrative, sulla comunicazione in azienda e sulle relazioni sindacali.

 

Comments (0)

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi